domenica 2 ottobre 2011

Al cinema: I puffi 3D**

Non smaniavo certo per vedere i Puffi... ma i miei figli purtroppo sì e così me li sono sorbiti oggi pomeriggio, ovviamente in una sala che brulicava di bambini muniti di occhiali 3D e odorava intensamente di popcorn. Ma a questo ormai non faccio neppure più caso, anche se devo dire che trovo una pessima abitudine l'abbinamento film-popcorn.

Premetto inoltre che non ho mai avuto un debole per i nanerottoli blu (anzi turchese) e li ho sempre trovati "odiosetti" e noiosi con le loro solite esclamazioni, frasette e canzoncine, dunque avrete capito la difficoltà di tentare di trovare il film in qualche modo piacevole... E' esattamente ciò che ci si aspetta, nessuna sorpresa se non per l'effetto 3D. Un conto è se tu, genitore, ti becchi un cartone come Megamind o altri della Pixar (spesso migliori di tanti film); tutt'altro caso è beccarsi i Puffi... una vera mazzata!
Io odio i Puffi!!!

L'unica novità è che la storia è ambientata principalmente a New York. Come al solito sono inseguiti da Gargamella (Hank Azaria), che scopre il loro magico villaggio; i Puffi scappano nella foresta ma alcuni sbagliano strada ed entrano nella grotta proibita, dove si apre un portale magico che li trasporta a New York. Tornare al loro villaggio con le casette a fungo non sarà impresa facile anche perché, pure a New York, verranno inseguiti da Gargamella. Riusciranno a trovare aiuto da una giovane coppia (Neil Patrick Harris e Jayma Mays) e a tornare naturalmente sani e salvi nel loro mini-villaggio.

A proposito di Gargamella, l'attore che lo impersonava non gli somigliava poi troppo. Io avrei dato la parte a Bersani...




Nessun commento:

Posta un commento