lunedì 24 settembre 2012

DVD: Last Days ***1/2 di Gus Van Sant - 1998


Ritmo lento, poche parole e tempo sospeso per descrivere gli ultimi giorni di vita di un Kurt Kobain lontano da tutto e da tutti, rifugiato in campagna e in se stesso, a contatto con una natura avvolgente che sembra l'unica vera e possibile compagnia.

Lo stile di Gus Van Sant rende particolarmente bene lo stato di alienazione dell'indimenticabile leader dei Nirvana tramite il suo inconfondibile stile documentaristico, privo di effetti spettacolari e di qualsiasi giudizio.

Semplicemente mostra, rappresenta con fredda cronaca il consumarsi ora per ora, giorno per giorno di un uomo che vaga disorientato per casa, annullandosi nella propria solitudine interiore. Senza andare ad indagare le motivazioni, quasi con una forma di profondo rispetto per Kurt Cobain in quanto essere umano, con i suoi pensieri unici, irraggiungibili e con uno stato d'animo che non sarebbe giusto cercare di interpretare.



E' in questo modo, con questa straordinaria e inconsueta delicatezza di intenti che riesce a trasmetterci la sola sensazione che conta, dell'uomo e del personaggio, in quegli ultimi giorni di vita prima del suicidio nell'aprile 1994: la lontananza ormai insostenibile, irreparabile tra il suo mondo interiore e quello esteriore.