lunedì 29 novembre 2010

ToFilmFestival: I due presidenti*** di Richard Loncraine



Sa miscelare abilmente vita pubblica e privata di Bill Clinton (Dennis Quaid) e Tony Blair (Michael Sheen) che, durante gli anni del secondo mandato di Clinton, posero le basi per "a special relashionship" (questo il titolo originale ed anche il fulcro del film).

La storia parte da Tony Blair agli esordi: è un giovane politico desideroso di emergere, su cui i vertici del partito puntano e che riesce con abilità a catturare l'attenzione del popolo e dei media. Parecchio tempo prima che diventasse Primo Ministro, Blair viene convocato da Clinton e da lui sostenuto pubblicamente. Successivamente il legame tra Clinton, Blair e consorti diviene sempre più stretto e amichevole finchè non irrompono nella scena politica internazionale gli scandali legati a Clinton e divergenze politiche, da cui Blair prende le distanze. Pronto a "flirtare" con il successivo presidente (Bush).

Molto incentrato sui rapporti personali tra i due politici, sulla loro psicologia nonchè visione del mondo; spiega, alternando filmati originali dell'epoca, alcune vicende basilari della politica internazionale, come la guerra nell'Irlanda del Nord, il caso Monica Lewinski, l'operazione in Kosovo per destituire Milosevich.

Clinton appare quello più idealista, convinto di poter cambiare il mondo e di poter realizzare un governo di centro-sinistra mondiale, mentre Blair risulta un grande opportunista disposto a tutto pur di governare. Interessanti anche le mogli, molto influenti nelle scelte dei relativi mariti.

Il film ha un bel ritmo, non ci si annoia, ha battute divertenti e scenette di vita privata che rendono i personaggi più reali, umani e vicini a noi; gli attori sono bravi e perfettamente in parte; la sceneggiatura funziona, in quanto realizzata da un esperto, Peter Morgan, già autore di The Queen di Steven Frears, dove Michael Sheen interpretava sempre Tony Blair.





Nessun commento:

Posta un commento